News

15-3-2012
Incentivi del Fondo di Kyoto - Si parte il 16 marzo

A partire da venerdì 16 marzo 2012 sarà operativo il Fondo rotativo di Kyoto, istituito presso la Casa Depositi e Prestiti (ai sensi della Legge Finanziaria 2007) per il finanziamento degli interventi di riduzione delle emissioni dei gas serra in attuazione del Protocollo di Kyoto. Il Fondo è stato presentato in una conferenza stampa dal ministro dell’Ambiente Corrado Clini assieme a CdP e Abi. Il Fondo mette a disposizione, complessivamente, 600 milioni di euro, di cui 200 milioni sono già sul piatto per il primo ciclo di programmazione.

Possono accedere ai finanziamenti le persone fisiche, le imprese (comprese le EsCo), le persone giuridiche private, i soggetti pubblici, i condomini. Tra gli interventi che possono ottenere le agevolazioni ci sono l’installazione di impianti di micro-trigenerazione e di impianti di piccola taglia per l’utilizzazione delle fonti rinnovabili per la produzione di elettricità e calore (cogenerazione), la sostituzione di motori elettrici industriali di potenza superiore a 45 kW con motori ad alta efficienza, l’incremento dell’efficienza negli usi finali dell’energia nei settori civile e terziario, l’eliminazione delle emissioni di protossido di azoto dai processi industriali. Infine, saranno finanziati anche i progetti pilota per lo sviluppo di nuove tecnologie e di nuove fonti di energia a basse emissioni e i progetti regionali di gestione forestale sostenibile.

Per quanto riguarda l’installazione di impianti di piccola taglia che utilizzano fonti rinnovabili per la generazione di elettricità o di calore, le tipologie finanziabili sono:

- impianti eolici e idroelettrici con potenza nominale compresa tra 1 kWp e 200 kWp;

- impianti solari termici con superfici di apertura non superiori a 200 metri quadrati;

- impianti termici a biomassa vegetale solida (pellets e cippato) di potenza nominale termica compresa tra 50 kWt e 450 kWt;

- impianti fotovoltaici integrati o parzialmente integrati negli edifici con potenza nominale compresa tra 1 kWp e 40 kWp.

Il Fondo prevede prestiti a un tasso agevolato dello 0,50% a favore di piccole e medie imprese e di enti pubblici e privati. La durata dei finanziamenti è compresa tra 3 e 6 anni. Per i soggetti pubblici va dai 3 ai 15 anni.

Le domande per accedere al Fondo devono essere compilate esclusivamente on-line, sul sito della Cassa Depositi e Prestiti. I primi 200 milioni del Fondo saranno erogati sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle domande, fino ad esaurimento della disponibilità. 

Download file 505.99 KB

Torna all'elenco news 2012.

 





HOME - AZIENDA - PRODOTTI - AREA TECNICA - CONTATTI - PREVENTIVI - REFERENZE - DOVE SIAMO - FAQ - LOGIN
  • logo linkedin EsaEnergie fotovoltaico solore termico pordenone
  • logo blog EsaEnergie fotovoltaico solore termico pordenone
  • logo twitter EsaEnergie fotovoltaico solore termico pordenone
  • logo Google Plus EsaEnergie fotovoltaico solore termico pordenone
  • logo Facebook EsaEnergie fotovoltaico solore termico pordenone
  • logo Pinterest EsaEnergie fotovoltaico solore termico pordenone


ESAENERGIE Srl - Zona ind. Paradiso - Via Roveredo, 1/A - 33170 - Pordenone (PN) - tel. +39 (0)434 247103 fax +39 (0)434 248509 - e-mail info@esaenergie.com
Reg. Impr. PN / C.F. e Partita IVA: 01611250935 - Capitale Sociale Versato: € 31.100,00 | Progettazione e SEO : W3design | Riproduzione Vietata